Arriva “Tramercato di Natale”. A Orvieto Scalo, sabato 12 dicembre.

ORVIETO – Il “Tramercato di Natale” – in programma sabato 12 dicembre dalle ore dalle 9.00 alle 14.00 presso gli spazi dei Giardini Pubblici di Orvieto Scalo (via Monte Terminillo) – metterà, come in un finale natalizio hollywoodiano, tutti d’accordo: irrisoluti cosmici circa il “buon gusto” dei regali da destinare alla felicità di parenti e amici gourmet, incerti penitenti che progettano di celebrare le imminenti festività procurandosi inconfessabili piaceri gastronomici, tetragoni e ascetici ecologisti disposti a violare il tabù dell’acquisto (financo compulsivo) per premiare le piccole aziende locali impegnate sul fronte della biodiversità e dell’agricoltura ecologica. Metti

L’accordo è garantito dall’autenticità dei valori di Tramercato, dalle passioni di questi straordinari agricoltori resistenti e resilienti e dall’ampio catalogo dei prodotti dell’agricoltura contadina dell’Orvietano proposti e spiegati direttamente dai loro artefici: ortaggi e frutti di stagione, formaggi di pecora, di mucca e caprini, farine e pasta di grani antichi, pani con lievito madre, lenticchie, ceci, fagioli, birra di farro, vino, confetture e conserve.  

A completare un’occasione giustamente speciale, ci saranno le degustazioni delle buonissime cioccolatose tavolette eque e solidali dell’Altrocioccolato e le sorpredenti e originali proposte dei centri socio-riabilitativi della Cooperativa Sociale “Il Quadrifoglio”. Proposte che, per qualità, fattura e valori sociali, meritano un’attenzione non solo di cortesia. Ad esempio, i singolari shopper di tela del Centro Socio-riabilitativo “La Porta del Sole” di Ficulle, dipinti a mano con la tecnica dello stamping, da usare come esclusive confezioni regalo (o, più prosaicamente e immediatamente, come borse portaspesa “alla bisogna”) oppure i deliziosi e leggeri “Biglietti d’Auguri” realizzati nelle “officine di poesia” del Centro Socio-riabilitativo “L’Albero delle Voci”. Ancora, i graziosissimi bijoux vegetali della “Serra Fiordaliso” di Allerona (opera del giardino-laboratorio dei ragazzi e ragazze della scuola media di Allerona e dell’Albero delle Voci) o l’elegante campionario degli oggetti in cuoio prodotti da “AironeLab”, il formidabile opificio artigianale della Comunità Terapeutica “l’Airone”. Proposte offerte ai visitatori di Tramercato allo scopo di sostenere le attività di questi laboratori sociali destinati a produrre, prima di ogni altra cosa, inclusione, integrazione, fiducia.

Trame di Comunità” è il progetto di innovazione sociale – finanziato con le risorse del bando “Progetti sperimentali del terzo settore – Azioni innovative di welfare territoriale misure POR FSE 2014-2020 Regione Umbria” –  di un’associazione temporanea di imprese costituita dalla Coop.Soc. “Il Quadrifoglio”, la Cooperativa di Comunità O.A.S.I,  l’Associazione “Val di Paglia bene comune” e l’Associazione “Senza monete”. 

Tramercato – che si ripeterà ogni secondo sabato dei mesi a venire – si avvale della collaborazione di Comunità Rurale diffusa, Condotta Slow Food di Orvieto, Coop. Sociale Oasi agricola, GASOS Orvietano Solidale, Associazione Piano Terra, Istituto Agrario di Fabro.